POETANDO

In questo blog raccolgo tutti gli scritti, poetici e in prosa, disegni e dipinti di mia ideazione
Un diario dei miei pensieri non segreto, ma aperto a tutti.
E le poesie di amici e poeti illustri, che più mi hanno colpito.
In calce alla home page, così come sulla destra della stessa, potete leggere i miei quattro e-book, basta cliccare sulla copertina, e si apriranno le pagine. Buona lettura!

mercoledì, novembre 30

LA CAGNETTA RANDAGIA di Danila Oppio


Molto affamata era la cagnetta
quando s’apprestò accanto a me audace
lasciandosi accarezzare il bel testone
fin che le allungai un pezzo di rognone.

Ma non appena ebbe a sazietà mangiato,
volendo di nuovo coccolarla, io tenace,
ringhiosa mi mostrò gli aguzzi suoi canini
aggredendomi con l’ira sua mordace.

Accadde così che, dopo tal cagnara
dovetti allontanarla dal mio prato
non era proprio il caso di rischiare
di sprecar con lei dell’altro fiato.

Andò ringhiando sempre la cagnetta
girando intorno al prato e alla casetta.
Abbaiava con tal grande accanimento
che alfin crollai esausta per sfinimento.

Danila Oppio
Inedita

martedì, novembre 29

Shakespeare Sonnet 116: Let me not to the marriage of true minds

SONNET 116 di William Shakespeare


Let me not to the marriage of true minds 
Admit impediments. Love is not love 
Which alters when it alteration finds, 
Or bends with the remover to remove. 
O no! it is an ever-fixed mark 
That looks on tempests and is never shaken; 
It is the star to every wand'ring bark, 
Whose worth's unknown, although his height be taken. 
Love's not Time's fool, though rosy lips and cheeks 
Within his bending sickle's compass come; 
Love alters not with his brief hours and weeks, 
But bears it out even to the edge of doom. 
If this be error and upon me prov'd, 

I never writ, nor no man ever lov'd.

Traduzione in lingua italiana di Giuseppe Ungaretti

Non sia mai ch'io ponga impedimenti 

all'unione di anime fedeli; Amore non è amore 
se muta quando scopre un mutamento 
o tende a svanire quando l'altro s'allontana. 
Oh no! Amore è un faro sempre fisso 
che sovrasta la tempesta e non vacilla mai; 
è la stella-guida di ogni sperduta barca, 
il cui valore è sconosciuto, benché nota la distanza. 
Amore non è soggetto al Tempo, pur se rosee labbra e gote 
dovran cadere sotto la sua curva lama; 
Amore non muta in poche ore o settimane, 
ma impavido resiste al giorno estremo del giudizio: 
se questo è errore e mi sarà provato, 
io non ho mai scritto, e nessuno ha mai amato.



CUOR DI SNOOPY di Roberto Vittorio Di Pietro


IL VOLO DELLA FENICE di Anna Montella


Ciclo pittorico sul Parco Massari di Ferrara, novembre 2016

Ciclo pittorico sul Parco Massari di Ferrara, novembre 2016



QUANTE PIGNE  
Magari ti potessi somigliare,
pianta, nel congedarmi dalla terra
portando in Ciel dovizia di bontà!


OSTINAZIONE  
Ci prendono per pazze: noi vogliamo
sino alla fine restare sul ramo
per dir l’attaccamento a questa pianta!



MAESTOSA 
Sai sempre rimanere maestosa,
seppur spogliata delle amate fronde.
I rami sono braccia tese al cielo!


DISARMATA

Ti senti disarmata, cara pianta.
I denti stringer sai pensando a quando
ad esser baldanzosa tornerai!


TUTTE INSIEME 
E’ bello pur giacere tutte insieme,
sapendo che dal nostro sacrificio
vien sempre questa terra fecondata...



ENERGICO
Tu sai d’andar incontro al duro inverno.
Energico t’opponi alla sconfitta,
certo della vittoria a primavera...



LA TORRETTA 
Quella torretta non resiste più:
vorrebbe in mezzo al Parco trasferirsi
per far la sentinella del suo verde!


ULTIMO BACIO
Sono rimasta sola sul mio ramo.
Baciami, sole, prima del ritorno
a questa terra che mi generò...



SENILITA’
Senilità che ignori la tristezza,
sapendo d’aver speso l’esistenza
sempre con donazione sconfinata!



ULTIMA SOSTA 
Davver ti sono grata, cara siepe,
che la caduta dal ramo attutisti
con una sosta sì provvidenziale!



BIONDEGGIARE 
Sembri un covone tutto biondeggiante
volutamente scordato per dare
alla Natura più vivacità...


FONTANA

Fontana, sembri triste...Quel leone
coi primi freddi non ruggisce più!



LA PALMA CORAGGIOSA

La palma coraggiosa ancor s’ostina
a rimaner in un clima restio
a darle il suo calor originario...


QUASI UNA MANO
Quasi una mano che protender voglia
le dita fino al cielo per siglare
un patto d’amicizia imperitura...

(Ferrara 28-11-2016), Padre Nicola Galeno